CARRIERA

L'INIZIO DELLA CARRIERA A 4 RUOTE: I KART

Matteo in pista nel 2005
La passione per i motori è trasmessa da papà Dario pilota mancato causa impegni di lavoro...e di genitore. La prima esperienza motoristica di Matteo risale al 1993 quando a Garessio, in provincia di Cuneo, partecipa ad una gara di kart 100 su un circuito cittadino. Da quel momento e fino al 2005 Matteo corre ininterrottamente sui kart in tutte le categorie togliendosi diverse soddisfazioni, condite anche da delusioni formative, in campionati italiani ed anche europei. Miglior risultato la seconda posizione in griglia di partenza nella gara di Lione nel Campionato Europeo 2002. Tra i ricordi più belli dell'esperienza kartistica la gara Endurance nel Principato di Monaco del 1998 in cui Matteo era in pista insieme ad alcuni futuri piloti di Formula 1 quali Fernando Alonso, Robert Kubica e Christian Fittipaldi.


SI PASSA ALLE AUTO

Giordano-Rosso in azione durante il Rally Valle Varaita 2005
Nel 2005, per "colpa" dell'amico d'infanzia Michele Rosso, Matteo si iscrive per puro divertimento al Rally della Valle Varaita, storica gara cuneese ora denominata Valli Cuneesi. Il novello equipaggio Giordano-Rosso prende parte alla gara a bordo di una Fiat 600 gruppo A della Rorally. Il risultato è sorprendente: i due ragazzi del Passatore vincono la gara per la classe A0.

i "nostri" nel celebre salto di Festiona al Valle Varaita 2006
Siamo nella primavera del 2006 quando Matteo Giordano corre il suo secondo rally, il San Giacomo di Roburent nei dintorni di Mondovì. Al volante di una Peugeot 106 N2 della Albertech, con il fidato navigatore Michele Rosso sul sedile destro, Matteo centra la seconda vittoria primeggiano in classe N2. La passione per i rally aumenta e si concretizza nella partecipazione al Valle Varaita 2006 su una Peugeot 106 A6 della Albertech: la clamorosa terza vittoria consecutiva viene negata da un guasto meccanico nel finale di gara.
L'anno solare 2006 si chiude con l'iscrizione al Rally della Maremma. Giordano-Rosso concludono la corsa toscana con un prestigioso piazzamento in mezzo ai trofeisti del Trofeo Top 206.



2007: TROFEO PEUGEOT DOLCE E AMARO

uno splendido scatto di Massimo Bettiol nel San Remo 2007

Nel cuore dell'inverno cuneese Matteo Giordano insieme all'inseparabile Michele Rosso trovano forza e sponsor per iscriversi al Trofeo Peugeot 206 Top in cui vincono il "girone nord" vincendo quattro gare su quattro tra Piemonte e Liguria. Il risultato qualifica l'equipaggio del Passatore al "girone finale" composto da 3 gare: Rally Alpi Orientali (3° posto), Rally di Sanremo (primo posto negato da uno spinotto del cambio difettoso) e Rally della Maremma. Proprio la corsa toscana si chiude con un brutto incidente per colpa dello stallonamento di una ruota: la vettura si schianta su un terrapieno e Michele Rosso viene ricoverato in ospedale. C'è delusione ma consapevolezza di aver dato il massimo all'esordio in un trofeo nazionale.


2008: SECONDO ASSOLUTO ALLA SUZUKI RALLYE CUP

Giordano-Pogliano premiati per la vittoria al Rally Aci Como
Il 2008 è un anno molto importante per la carriera sportiva di Matteo. Dopo l'esperienza Peugeot il driver del Passatore si iscrive alla neonata Suzuki Rallye Cup. Giordano affronta il trofeo monomarca giapponese al volante di una Swift con al fianco l'eporediese Erica Pogliano. Annata positiva condita da 3 vittorie (al Rally d'Alba, al Rally Valle d'Aosta ed al Rally Aci Como) e 2 podi in 7 gare: tanti punti in classifica ma non bastano per vincere il Trofeo. Purtroppo decisivi due ritiri causati da un incidente ed un guasto meccanico. Rimane comunque la soddisfazione di un annata di alto livello che ha regalato a Matteo una buona visibilità non solo a livello regionale ma anche nazionale con alcuni articoli a lui dedicati su riviste specializzate.
Di contorno alla Suzuki Rallye Cup la vittoria al Rally Sprint di Andora in classe A7 al volante di una Peugeot 206 ed una vittoria di classe su Suzuki Swift al Ronde di Imperia.

Giordano-Desole in gara al Rally Sprint di Andora

2009: ANNATA IN CHIAROSCURO

scatto in gara di Massimo Bettiol all'Alpi Trevigiane
L'anno solare 2009 inizia con uno splendido 2° posto assoluto e vittoria di classe Clio R3 al Rally Sprint di Andora con Matteo al volante e Monica Cicognini navigatrice.
Giordano si iscrive alle prime gare del Trofeo Clio R3 Top e prende parte allle prime 3 gare in calendario. La partecipazione al prestigioso Rally 1000 Miglia però riserva una grande amarezza con il ritiro per una banale uscita di strada che mette la macchina in piccolo ma letale fosso a bordo strada. Al Valle d'Aosta, navigato dal mitico Giò Agnese, ottimo start ma altro evitabile ritiro causato da una pozzanghera che spedisce la Clio in un prato per fortuna senza danni all'equipaggio. Terza gara al Rally Alpi Trevigiane: vettura senza aggiornamenti indispensabili per essere performanti, comunque buono il 6° posto di classe R3.
Abbandonato il Trofeo Clio Matteo chiude il 2009 con la "sua" gara, ovvero il Rally Valli Cuneesi dove al volante di una Renault Clio della Gima Autosport chiude al 7° posto assoluto e 2° di classe.



2010: A SORPRESA DAI RALLY...ALLA GT OPEN

foto scattata durante il Rally 1000 Miglia
La nuova decade inizia malissimo con l'incidente nella gara test del Rally Riviera Ligure. Matteo esce di strada con la sua Renault Clio e finisce ruote all'aria in una riva. Per fortuna solo tanto spavento ma nè lui nè Giò Agnese si fanno male. In primavera, in coppia con Andrea Marchesini, anonima prestazione al Rally Mille Miglia a causa di un budget compromesso nella gara ligure.
Al Rally Valli Imperiesi, quasi d'estate, Matteo riprende fiducia nei suoi mezzi ed ottiene il 2° posto di classe ed il 5° assoluto al volante della solita Renault Clio della Gima Autosport.
A settembre classica partecipazione al Valli Cuneesi dove una foratura nega un probabile successo di classe nelle fasi finali di gara.

una fase della prima gara a Brands Hatch
Quando l'annata sembra compromessa Giordano riceve la proposta della Villois Racing, con cui aveva sostenuto un test a fine 2009 nell'autodromo di Franciacorta, per correre nel competitivo campionato International GT Open. L'esordio è tanto bello quanto complicato nel mitico autodromo britannico di Brands Hatch. Matteo non si scompone ed all'esordio assoluto in pista porta la sua Aston Martin Dbrs9 al traguardo. Il team saviglianese conferma la fiducia e Giordano corre altre due gare in autodromi di fama mondiale, ovvero Monza e Barcellona. In Catalogna splendido 6° posto nella categoria GT3 in una gara che vede in pista insieme a lui Sebastien Loeb, Dani Sordo e Nelsinho Piquet.

2011: LA STAGIONE DELLA CONSACRAZIONE!

Chi ben incomincia è a metà dell'opera, recita il famoso adagio popolare. Nei fatti per Matteo e Manuela il 2011 va proprio in questo senso.
A febbraio la coppia del Passatore vince per la classe N2 il "Rally Ronde di Andora", gara ligure resa famosa dall'incidente che quasi costa la carriera del pilota polacco della Renault F1 Robert Kubica.
A bordo di una Peugeot 106 della FR New Motors arriva una soddisfazione all'inizio non prevista.
A marzo ecco il debutto nel competitivo campionato International Rally Cup. Per la categoria R3C Giordano e Siragusa sbaragliano la concorrenza vincendo a sorpresa il "Valli Piacentine", gara inaugurale della serie griffata Pirelli.
Nella seconda gara, il "Taro", secondo posto di classe dopo una prodigiosa rimonta dovuta a grossi problemi di visibilità nell'abitacolo. La trasferta toscana del "Casentino" è colma di piccoli problemi che compromettono il risultato: alla fine arriva un 6° posto che comunque porta in dote qualche punto in classifica.

scatto in gara durante il Rally degli Abeti e Abetone
Dopo la pausa estiva si torna a correre con l'attesissimo "Valli Cuneesi", di fatto la gara di casa per la coppia del Passatore che si presenta al via da capoclassifica della R3C.
La gara viene definitivamente sospesa per un tragico incidente che costa la vita ad uno spettatore lungo la ps numero 3,  Montemale. Giordano era comunque partito bene e la classifica da parziale diventa finale: un successo triste e senza festeggiamenti.
Accade di tutto nella quinta ed ultima gara IRC. Al "Rally degli Abeti e Abetone", dopo un avvio ad opera d'arte, ecco il disguido che non ti aspetti. Dalla Clio numero 26 si stacca un braccio della sospensione, la vettura arriva al parco assistenza per miracolo e solo un lavoro notturno straordinario della Miele Racing rimette in sesto la berlinetta francese. Il 3° posto finale vale la vittoria del Campionato IRC Trofeo R3C!
Per Matteo si tratta del successo finora più prestigioso nel mondo dei rally, con ampia ribalta mediatica a livello nazionale.
Il 2011, memorabile, si conclude in grande stile con la vittoria al "Rally Ronde Valli Imperiesi" grazie ad una vettura molto competitiva preparata dalla FR New Motors di Ivano Rosso.
Tra dicembre e gennaio le premiazioni in Toscana e Lombardia, con relativa consegna dei Trofei Renault Italia ed IRC, chiudono un anno 2011 che proprio non poteva essere più bello.



l'ormai storica foto sul podio di San Marcello Pistoiese: l'IRC è finito, campioni!


2012: UNA ROTTURA DEL CAMBIO HA FATTO LA DIFFERENZA

Il 2012 è stato un anno particolare per Matteo.

A marzo debutto nel nuovo anno solare con la vittoria al “Colli del Monferrato”, gara piemontese tra le colline di Canelli. Nella terra spumantiera dominio assoluto al volante di una Clio Williams della FR New Motors: primo di gruppo e classe, una bella soddisfazione.
Termina sul nascere l’avventura all’IRC Cup 2012. Il “Valli Piacentine” che dodici mesi prima aveva regalato l’emozione del successo termina bruscamente con un violento incidente per colpa di una curva affrontata troppo velocemente. Clio R3 distrutta, solo un grande spavento per l’equipaggio ma la prosecuzione nel campionato è compromessa.
A primavera inoltrata l’iscrizione al Gruppo B della Suzuki Rally Cup 2012.
Il trofeo monomarca giapponese inizia alla grande, con la doppia affermazione nel nord-est prima al “Marca” poi al “Friuli ed Alpi Orientali”.


Il momento topico è la rottura del cambio al “Rally Appennino Reggiano”, che priva Matteo e Manuela quel piazzamento necessario per giocarsi tutto al “Sanremo”: in Liguria non basta una gara all’attacco per chiudere il trofeo al 4° posto assoluto.

A conti fatti una delusione ma va in archivio un altro anno in cui Matteo Giordano si è fatto valere a livello nazionale dimostrando le sue doti.

2013: ANNO DI TRANSIZIONE

Un anno particolare il 2013 per Matteo Giordano. Nessuna partecipazione, dopo tanti anni, a trofei monomarca o campionati. Motivo? Da un lato problemi di budget, dall'altro la felice crescita dell'unione con Manuela Siragusa. Il 26 gennaio i due si sposano presso comune di Fossano. Il 28 giugno la vittoria più bella di tutte: alle ore 17 dall'Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo Matteo e Manuela annunciano, emozionati, la nascita di Elodie.
Nonostante l'intensa ed impegnativa vita famigliare Matteo trova il tempo per iscriversi a due gare.
A marzo la classica di inizio primavera nella terra dello spumante astigiano; la partecipazione al "Ronde del Monferrato" si conclude con la vittoria di Gruppo FA7 e di Classe FA al volante della Clio bianco-arancio della FR New Motors.



A settembre impossibile resistere al fascino ed alla tradizione del rally di casa. Settima partecipazione personale al "Rally Valli Cuneesi", affiancato dal navigatore Lorenzo Brovero. Sugli asfalti di casa Matteo centra un prestigioso 1° posto di Gruppo FA e di Classe A7, al termine di una rimonta iniziata alla terza delle dieci prove speciali. Grande festa a fine gara in mezzo ad amici e parenti.

2014: TANTE SODDISFAZIONI NELLE GARE SINGOLE

In primavera tante speranze con la partecipazione al Trofeo Renault dell'International Rally Cup; tra problemi di assetto e di motore arrivano due piazzamenti che non soddisfano e portano Matteo e Manuela alla drastica decisione di cambiare vettura ed abbandonare competizione.



Le soddisfazioni arrivano nelle gare singole. A giugno vittoria di gruppo R2 al "Coppa d'Oro" in provincia di Alessandria, a cui hanno fatto seguito un confortante 6.o posto assouto all'immancabile "Valli Cuneesi", un 3.o posto, con rammarico per una foratura, al "Bagnolo", ed un 2.o posto assoluto e primo di classe A7 al "Grignolino"
Fondamentale il supporto in tutte queste ultime gare della scuderia FR New Motors del grande amico Ivano Rosso che, con passione e competenza, ha messo a disposizione vetture affidabili e performanti. 




2015: VINCITORI DEL TROFEO CLIO R3C NAZIONALE!

L'anno solare 2015, iniziato con tanti punti interrogativi, si è concluso nel migliore dei modi. 
Matteo Giordano e Manuela Siragusa hanno dominato il Trofeo Clio R3C già dalle prime due gare: al "Riviera Ligure" ed al "Coppa d'Oro" due prestazioni impeccabili hanno portato in dote altrettante vittorie mai in discussione.
Tra maggio e giugno tutto sembrava essere perduto a causa di un doppio ritiro al "Rally di Alba" ed al "Rally del Moscato": a tradire la coppia del Passatore prima l'impianto frenante e poi la cinghia dell'alternatore. Tanto rammarico e soprattutto zero punti in classifica.

In estate il cambio di rendimento con una performance stupenda al "Città di Cremona", con vittoria di classe R3C, ed una netta affermazione in Veneto al "Rally di Scorzè" dove il successo finale, di fatto, ha ufficializzato la vittoria del Trofeo.




Archiviata la soddisfazione del Trofeo Clio, Matteo e Manuela hanno gareggiato tra settembre e novembre alle gare di casa, "Pietra di Bagnolo", "Grignolino" e "Rally di Dogliani", con tripla vittoria di classe ed un doppio terzo posto dopo performance di alto livello con una vettura inferiore all'agguerrita concorrenza.
Nel complesso il 2015 è stato, risultati alla mano, forse il miglior anno di Matteo da quando è iniziata la sua carriera da rallysta.





2016: BIS DEL TROFEO CLIO R3C NAZIONALE E LA PRIMA VITTORIA ASSOLUTA

Dalla gioia per la prima vittoria assoluta (al Rally Valli Vesimesi in piena estate) dopo tanti anni di "gavetta", al mantenimento del titolo di campioni Trofeo R3C Nazionale.
Il 2016 si apre con buone intenzioni per l'International Rally Cup, con la novità di correre nella Classe Super1600: podio al Taro, ritiro per guasto meccanico al Casentino, vittoria nella sempre sentita gara di casa del Valli Cuneesi. Matura così un 2° posto assoluto nell'IRC, comunque molto positivo visto il livello di competitività nella nuova Classe.




Senza storia, o quasi, il Trofeo R3C Nazionale, dominato fin dall'inizio con una vittoria mai in discussione al Rally di Alba a maggio. Al Moscato un'altra vittoria ipoteca il campionato ed è sufficiente un piazzamento al Rubinetto per chiudere in grande stile!

In piena estate, al di fuori dei trofei, la partecipazione al Valli Vesimesi inizia con leggerezza e finisce con un'emozionante vittoria assoluta al fotofinish per appena 7 secondi: arriva nella maniera più inaspettata la prima vittoria assoluta della carriera di Matteo.
Grazie alla FR New Motors, una nuova esperienza per il pilota del Passatore, che in autunno corre con una Mitsubishi EvoIX al Rally di Dogliani, provando a domare le quattro ruote motrici della potente berlina giapponese. Risultato? Secondo assoluto!
Un anno davvero bello, ricco di emozioni forti.




2017: ENNESIMO TROFEO RENAULT IN BACHECA!

Sulla carta doveva essere un anno sabbatico, con al massimo qualche gara singola nella migliore delle ipotesi. Da una parte qualche problema di budget, dall'altra l'arrivo del secondo genito.
La realtà dei fatti è stata, invece, molto più bella di qualsiasi ipotesi: Matteo vince il Trofeo Renault Clio R3 Zona1, ottiene una serie di ottimi piazzamenti in diverse gare e, l'8 settembre nasce Alex all'Ospedale Santa Croce di Cuneo. Che emozione!
Nel Trofeo monomarca francese tre vittorie su tre gare disputate, "Rally di Alba", "Moscato Rally" ed il "Valli Cuneesi".
Da ricordare anche i risultati delle gare singole affrontate ad inizio e fine anno solare. Come una macchina inarrestabile, Matteo vince gruppo e classe, sempre con buoni margini sui rivali, ai rally day "Canelli", "Dogliani" ed al "Grignolino" dove, quasi al fotofinish, è arrivato anche un tris di secondi posti nella classifica assoluta.

bellissimo scatto di gara al "Rally del Grappolo" corso nel mese di dicembre

Il 2017 viene anche ricordato con l'anno dei quattro navigatori. Non essendo disponibile la consorte Manuela per i motivi di cui sopra, Matteo ha visto alternarsi alla sua destra Luca Santi, Giò Agnese, Lorenzo Brovero e Vilma Grosso. Con tutti loro ottimo feeling fin da subito, come dimostrano i risultati sopra elencati.
Fondamentale, sotto numerosi punti di vista, i supporti avuti da parte della FR New Motors, soprattutto nella persona di Ivano Rosso e del suo caloroso staff, ed anche della scuderia torinese Winners Rally Team.
La dodicesima annata agonistica di Matteo Giordano, nata fra mille incognite, va in archivio come una delle più soddisfacenti di sempre!

premiazione al "Dogliani" con la navigatrice Vilma Grosso